martedì 25 ottobre 2016

CON I BAMBINI - Fondo per il Contrasto della Povertà Educativa Minorile - Bando Prima Infanzia



CON I BAMBINI
Fondo per il Contrasto della Povertà Educativa Minorile
SOGGETTI AMMISSIBILI
I progetti a valere sul presente bando dovranno essere presentati da un partenariato costituito da almeno 2 soggetti.
Il soggetto capofila dovrà soddisfare i seguenti requisiti:
  • Essere organizzazione senza scopo di lucro avente una delle seguenti forme giuridiche:
-          associazione;
-          cooperativa sociale o consorzi di cooperative sociali;
-          ente ecclesiastico;
-          impresa sociale;
-          scuole del sistema nazionale di istruzione;
-          nidi e scuole di infanzia a gestione comunale diretta;
  • Avere sede legale e/o operativa nell’area territoriale di intervento;
  • Essere costituito da almeno due anni.
Gli altri soggetti del partenariato potranno appartenere, oltre che al mondo del Terzo Settore e della scuola, anche a quello delle istituzioni, dell’università, della ricerca e al mondo delle imprese.
OBIETTIVI DEL BANDO
Il presente bando intende sostenere progetti volti ad ampliare e potenziare i servizi educativi e di cura dei bambini di età compresa tra 0 e 6 anni, con particolare attenzione ai bambini, alle famiglie vulnerabili e/o che vivono in contesti territoriali disagiati.
Obiettivo del bando è migliorare la qualità, l’accesso, la fruibilità, l’integrazione e l’innovazione dei servizi esistenti e rafforzare l’acquisizione di competenze fondamentali per il benessere dei bambini e delle loro famiglie, sollecitando approcci di Welfare Comunitario che coinvolgano anche soggetti che si occupano di infanzia ed educazione (comunità educante).
ATTIVITA’ FINANZIABILI
Il bando è volto a sostenere progetti che presentino le seguenti caratteristiche:
  • Universalità;
  • Progettualità integrate e strutturate in grado di fornire risposte multidimensionali alle diverse esigenze e potenzialità espresse dai bambini tra 0 e 6 anni;
  • Empowerment e partecipazione attiva delle famiglie e dei minori;
  • Sostegno di meccanismi di Welfare Comunitario in grado di stimolare collaborazioni condivise tra tutti i soggetti presenti sul territorio per promuovere cultura e responsabilità dell’investimento a favore della prima infanzia.
Le iniziative dovranno inoltre integrare in maniera efficace e funzionale elementi chiave quali:
  • Il potenziamento delle condizioni di accesso ai servizi di asili nido e scuola dell’infanzia;
  • L’integrazione di tutti i servizi per la prima infanzia, adottando un approccio multi-servizio capace di ampliare l’offerta e superare la frammentazione, nell’ottica di una presa in carico globale;
  • L’attivazione di offerte complementari/integrative al servizio nido/scuola dell’infanzia;
  • Azioni a sostegno della genitorialità, della maternità e della conciliazione famiglia-lavoro;
  • Sperimentazione di strumenti di aiuto economico alle famiglie legati all’accesso e alla frequenza dei servizi da parte dei minori;
  • Lo sviluppo dei meccanismi di empowerment/protagonismo/ coinvolgimento attivo dei genitori e delle famiglie nelle offerte di cura ed educazione per la prima infanzia e l’attivazione di reti, anche informali, di genitori;
  • Il sostegno all’acquisizione di competenze cognitive, comportamentali e di cittadinanza dei bambini e al loro benessere;
  • Azioni di rafforzamento del ruolo di tutti gli attori del processo educativo al fine di migliorare l’interazione con i destinatari e la diffusione di metodologie di apprendimento e strumenti didattici innovativi.
ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
Lo stanziamento complessivo relativo al presente bando è pari a 69 milioni di euro. Il bando prevede due massimali differenti a seconda della dimensione territoriale dell’intervento:
  • Progetti realizzati in una sola regione: contributo compreso tra 250.000€ e 1 milione di euro. Il contributo massimo per tali progetti è pari al 90% del costo complessivo.
  • Progetti che insistono in più di una regione: contributo compreso tra 1 milione e 3 milioni di euro. Il contributo massimo per tali progetti è pari all’85% del costo complessivo.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande di contributo dovranno essere presentate online tramite il form presente sul sito CONIBAMBINI (disponibile a partire dal 7/11/2016)
SCADENZA
Prima fase (presentazione delle idee progettuali) 16 gennaio 2017

Nessun commento:

Posta un commento