mercoledì 31 agosto 2016

Avviso scadenza bando Partecipazione Culturale 2016 di Fondazione Cariplo!


Segnaliamo che Fondazione Cariplo ha deciso di chiudere il Bando Partecipazione Culturale 2016.

Entro il 30 settebre 2016 dovranno essere inviate on-line le schede pre-progetto.
Entro il 30 ottobre 2016 dovranno pervenire presso la Fondazione i moduli progetto completi di tutti gli allegati.


Per qualsiasi chiarimento non esitate a contattarci!

mercoledì 24 agosto 2016

Regione Lombardia e FSE (Fondo Sociale Europeo) Programma Operativo Regionale 2014-2020 Obiettivo “Investimento in favore della crescita e dell’occupazione”

Regione Lombardia e FSE (Fondo Sociale Europeo)
Programma Operativo Regionale 2014-2020 Obiettivo “Investimento in favore della crescita e dell’occupazione”
SOGGETTI AMMISSIBILI
Potranno presentare domanda di contributo a valere sul presente bando le seguenti categorie di soggetti:
  • Enti pubblici locali;
  • Parti sociali;
  • Organizzazioni del terzo settore iscritte ai registri regionali;
  • Enti accreditati per la formazione e per il lavoro.
Queste ultime due categorie di soggetti devono avere maturato esperienza nel campo da almeno 2 anni.
Ciascun progetto dovrà essere presentato da un partenariato composto da almeno 3 soggetti. E’ obbligatoria la presenza di un Comune.
OBIETTIVI DEL BANDO
Obiettivo del presente bando è il rafforzamento delle competenze sociali e professionali propedeutiche all’inserimento nel mercato del lavoro di soggetti sottoposti a provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria o a fine pena (adulti e minori/giovani adulti) per accrescerne l’occupabilità e favorirne la partecipazione al mercato del lavoro sostenendo percorsi personalizzati di inclusione attiva.
L’approccio del bando è caratterizzato dai seguenti elementi:
  • Superamento di logiche settoriali e orientamento verso un percorso che porti all’effettiva riduzione del rischio di esclusione socio economica;
  • Attivazione delle persone e del proprio contesto in percorsi che richiedano rigorosità e impegno;
  • Recupero di un sistema di relazioni, di una progettualità di vita (ad es: ricerca di un lavoro) per riappropriarsi del proprio ruolo di cittadino attivo;
  • Promozione della partecipazione all’interno della società per superare la rottura dell’equilibrio sociale venuta a crearsi con la messa in atto del reato.
ATTIVITA’ FINANZIABILI
Il presente bando si riferisce a due azioni specifiche del POR FSE II Inclusione sociale e lotta alla povertà:
Azione 9.2.2 – Interventi di accompagnamento all’inclusione socio-lavorativa di persone sottoposte a provvedimenti dell’autorità giudiziaria
Azione 9.5.9 – Interventi mirati al potenziamento della rete dei servizi per il pronto intervento sociale per i senza fissa dimora e per il sostegno alle persone senza fissa dimora nel percorso verso l’autonomia.
In particolare il bando co-finanzia progetti integrati da realizzarsi nelle seguenti aree di intervento:
1)    Progetto di reinserimento individuale;
2)    Informazione e sensibilizzazione;
3)    Interventi propedeutici all’inserimento lavorativo;
4)    Accoglienza abitativa temporanea (Azione 9.5.9).
E’ importante sottolineare che ciascun progetto deve obbligatoriamente prevedere la realizzazione di azioni afferenti all’area di intervento 1), che possono essere integrate con ulteriori azioni afferenti alle altre aree di intervento.
I progetti dovranno dunque prevedere lo sviluppo di percorsi personalizzati di inclusione attiva e di prevenzione dell’esclusione socio economica dei destinatari attraverso:
  • Interventi di presa in carico multiprofessionale di natura sociale e occupazionale a sostegno dell’autonomia e propedeutici alla partecipazione al mercato del lavoro;
  • Il recupero delle relazioni sociali con la famiglia e la comunità di riferimento;
  • Il rafforzamento e miglioramento della capacità del sistema di offrire interventi personalizzati, caratterizzati dall’integrazione degli interventi (istruzione, formazione, lavoro, sociale) e delle diverse Organizzazioni che partecipano;
  • Il superamento delle difficoltà di accesso all’abitazione per prevenire condizioni di marginalità e povertà che ostacolano l’integrazione sociale e lavorativa.
I progetti dovranno essere realizzati in collaborazione con gli Istituti Penitenziari di competenza territoriale.
Per ogni ulteriore dettaglio sulle attività finanziabili a valere sul bando si rimanda al testo integrale
ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
Lo stanziamento complessivo è pari a 9.000.000€ di cui 8.000.000€  a valere sull’Azione 9.2.2 e 1.000.000€ a valere sull’Azione 9.5.9.
Potrà essere richiesto un contributo massimo pari all’80% del costo complessivo del progetto.
Il contributo massimo assegnabile sarà proporzionato all’articolazione e composizione della partnership e in ogni caso non potrà superare i 550.000€.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di contributo dovrà essere presentata tramite procedura online disponibile sul sito SiAge.
SCADENZA
Le domande potranno essere presentate a partire dal 15 settembre fino al 30 settembre 2016.

Bandi in scadenza – settembre 2016


Siamo tornati! Come promesso ecco il riepilogo dei bandi e delle opportunità di finanziamento già pubblicati ma ancora attivi:



lunedì 1 agosto 2016

BUONE VACANZE!!!



BUONE VACANZE DA TUTTO LO STAFF DI POLYEDROS!

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 15 al 19 agosto
Ci rivediamo il 22 agosto con tutte le nuove opportunità e i bandi in scadenza!

Commissione Europea DG Giustizia - Rights Equality and Citizenship Programme (REC) – Bando Daphne – Azioni volte a educare e sensibilizzare i giovani riguardo alla violenza di genere come modalità per la prevenzione precoce

  
SOGGETTI AMMISSIBILI
Possono presentare un progetto a valere sul presente bando i seguenti soggetti:
  • enti pubblici;
  • organizzazioni private non profit;
  • organizzazioni internazionali.
I progetti dovranno essere transnazionali e dovranno essere presentati da un partenariato in cui siano coinvolti almeno due paesi tra quelli ammissibili:
  • Stati membri dell’Unione Europea;
  • Islanda.
OBIETTIVI DEL BANDO
Obiettivo del presente bando è contribuire alla formazione e alla sensibilizzazione dei giovani per la prevenzione e la lotta alla violenza di genere, modificando gli atteggiamenti e i comportamenti nei confronti del fenomeno.
Le iniziative, in linea con gli sforzi dell’UE nella lotta contro la violenza di genere, dovranno essere indirizzate a:
  • Incoraggiare il pensiero critico dei giovani;
  • Responsabilizzare i giovani a rivendicare i propri diritti per difendersi in situazioni di rischio di violenza;
  • Sensibilizzare e formare chi è spettatore di violenza affinché intervenga.
ATTIVITA’ FINANZIABILI
Il presente bando sosterrà i progetti che perseguiranno i suddetti obiettivi tramite una o più delle seguenti attività:
  • Attività di educazione e sensibilizzazione, come campagne, mostre, workshop;
  • Rafforzamento delle capacità e formazione dei professionisti e dei volontari che vengono a contatto con ragazzi e ragazze o che sono o saranno coinvolti in attività educative mirate alla prevenzione della violenza di genere.
ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
Lo stanziamento complessivo è pari a 2.000.000€.
Non potranno essere richiesti contributi inferiori a 75.000€. In ogni caso non potranno essere richiesti alla Commissione contributi superiori all’80% dei costi complessivi del progetto.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande dovranno essere presentate tramite piattaforma online disponibile a partire dal 24 novembre 2016.
SCADENZA
8 marzo 2017