venerdì 28 giugno 2013

Commissione Europea – EACEA – Gioventù in azione – Azione 4.6


Commissione Europea – EACEA – Gioventù in azione – Azione 4.6 Sostegno partenariati tra operatori operanti nel settore giovanile
SOGGETTI AMMISSIBILI
I candidati ammissibili per la presentazione del progetto devono avere sede legale da almeno due anni in uno dei paesi appartenenti all’Unione Europea o in uno dei seguenti paesi: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera, Croazia e Turchia; essi devono altresì appartenere a una delle seguenti categorie:
  • enti pubblici locali o regionali
  • associazioni o reti di enti pubblici regionali e/o locali
  • gruppi europei di cooperazione territoriale (EGTC)
  • enti senza fini di lucro attivi a livello europeo nel settore della gioventù (ENGO), al quale facciano capo organizzazioni associate in almeno otto (8) paesi partecipanti al programma “Gioventù in azione”
  • fondazioni attive a livello europeo nel settore della gioventù
  • società/imprese/ enti a scopo di lucro attivi nella responsabilità sociale delle imprese a favore dei giovani
Il progetto richiede la partecipazione di partner provenienti da almeno 2 Paesi differenti. Maggiori informazioni sono reperibili al seguente link “Specific eligibility criteria and funding rules”.
OBIETTIVI DEL BANDO
Il bando si prefigge l’obiettivo di sostenere partenariati con enti pubblici regionali, locali o altre parti interessate attive nel settore della gioventù a livello europeo allo scopo di sviluppare progetti a lungo termine incentrati sul programma “Gioventù in azione”.
Gli obiettivi specifici di tali partenariati dovranno essere:
  • incoraggiare il coinvolgimento degli enti suddetti che svolgono attività inerenti i settori della gioventù a livello europeo e dell’istruzione non formale;
  • sostenere la capacity building in quanto enti attivi nel campo della gioventù e impegnati a fornire opportunità di istruzione non formale ai giovani e agli operatori giovanili;
  • promuovere lo sviluppo di reti sostenibili, lo scambio delle buone pratiche e il riconoscimento dell’istruzione non formale.
ATTIVITA’ FINANZIABILI
Il progetto deve prevedere attività di natura non lucrativa correlate al settore della gioventù e dell’istruzione non formale quali ad esempio:
·       scambi di giovani a livello transnazionale
·       iniziative per la gioventù a livello nazionale o transnazionale
·       servizio volontario europeo
·       formazione e attività di networking
La partecipazione può avvenire sviluppando un’attività oppure una combinazione di attività diverse. In entrambi i casi il programma prevede la partecipazione di “partner associati”.
ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
L’importo totale stanziato per il cofinanziamento dei progetti nell’ambito del presente invito è di 2.500.000 .
La sovvenzione massima per ciascun progetto sarà pari a 100.000 €.
Il contributo finanziario dell’Agenzia non supererà il 50 % del totale delle spese ammissibili di un progetto.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Il modulo per la presentazione delle candidature è disponibile sul sito web dell’EACEA. I progetti dovranno essere presentati attraverso il format presente sul sito e in formato cartaceo.
SCADENZA
5 Settembre 2013



lunedì 24 giugno 2013

Fondazione della Comunità Monza e Brianza - Nuovi Bandi 2013


Sono stati pubblicati cinque nuovi bandi della Fondazione della Comunità Monza e Brianza ONLUS aperti alla partecipazione da parte delle realtà del Terzo settore che operano sul territorio di Monza e Brianza in forma singola o in rete.

BANDO 2013.6 ASSISTENZA SOCIALE

Questo Bando è finalizzato all’individuazione di progetti di utilità sociale in ambito socio assistenziale volti in particolare ad affrontare problematiche e criticità sociali. Esso è volto al finanziamento di progetti destinati a sperimentare modalità di sostegno di soggetti svantaggiati o in difficoltà.

Lo stanziamento complessivo è pari a 100.000 . I progetti presentati dovranno avere un importo complessivo minimo di 5.000 e non potranno superare i 30.000 di budget. La Fondazione co-finanzia i progetti con un contributo pari al massimo al 50% dei costi complessivi fino a un massimo di 15.000 .


BANDO 2013.7 EDUCARE CON GLI ORATORI - IN COLLABORAZIONE CON LA FONDAZIONE LAMBRIANA (per attività religiose e caritative)

Questo bando non è aperto a tutte le realtà del terzo settore, ma solo alle parrocchie della diocesi di Milano sul territorio di Monza e Brianza – inoltre in questo caso non è prevista la partecipazione di reti.
Questo Bando è finalizzato all’individuazione di progetti che sostengano attività socio educative svolte negli Oratori per creare legami costruttivi con le associazioni e le risorse presenti sul territorio.

Lo stanziamento complessivo è pari a 50.000 €. I progetti presentati dovranno avere un importo complessivo minimo di 5.000 e non potranno superare i 20.000 di budget. La Fondazione co-finanzia i progetti con un contributo pari al massimo al 50% dei costi complessivi fino a un massimo di 10.000 .


BANDO 2013.8 PREVENZIONE DIPENDENZE

Questo Bando è finalizzato all’individuazione di progetti di utilità sociale volti a prevenire fenomeni di dipendenza patologica da tabagismo e alcolismo, da
sostanze stupefacenti, dalla tecnologia e dal gioco d’azzardo.

Lo stanziamento complessivo è pari a 80.000 . I progetti presentati dovranno avere un importo complessivo minimo di 5.000 e non potranno superare i 20.000 di budget. La Fondazione co-finanzia i progetti con un contributo pari al massimo al 50% dei costi complessivi fino a un massimo di 10.000 .


BANDO 2013.9 DURANTE E DOPO DI NOI
Questo Bando è finalizzato all’individuazione di progetti volti a sostenere
un percorso di vita autonomo per le persone con disabilità. 

Lo stanziamento complessivo è pari a 100.000 . I progetti presentati dovranno avere un importo complessivo minimo di 5.000 e non potranno superare i 40.000 di budget. La Fondazione co-finanzia i progetti con un contributo pari al massimo al 70% dei costi complessivi fino a un massimo di 28.000 .


BANDO 2013.10 ATTIVITA’ CULTURALE DI PARTICOLARE INTERESSE SOCIALE

Questo Bando è finalizzato al sostegno di progetti ed iniziative culturali di utilità sociale.

Lo stanziamento complessivo è pari a 50.000 . I progetti presentati dovranno avere un importo complessivo minimo di 5.000 e non potranno superare i 20.000 di budget. La Fondazione co-finanzia i progetti con un contributo pari al massimo al 50% dei costi complessivi fino a un massimo di 10.000 .

Per tutti i cinque bandi la scadenza per la presentazione delle domande è fissata alle ore 12 del 16 settembre 2013.
I progetti dovranno essere presentati attraverso il format presente sul sito della Fondazione della Comunità Monza e Brianza ONLUS e in formato cartaceo.


giovedì 13 giugno 2013

Api Torino, Fondazione Magnetto, La Repubblica - Premio “Chiave a Stella” 2013



Api Torino, Fondazione Magnetto e La Repubblica promuovono la V° edizione del Premio “Chiave a Stella” – 2013
Possono concorrere al premio le piccole e medie imprese della provincia di Torino appartenenti ai settori manifatturiero e terziario avanzato, con almeno tre anni di attività, che si sono distinte per abilità di espressione, coniugazione di innovazione e tradizione, eccellenza di prodotto e valorizzazione del territorio in Italia e all’estero.
Il premio intende favorire la piccola e media impresa torinese mettendola al centro della valorizzazione e della promozione del territorio torinese, sostenendone la capacità di innovazione, l’etica del lavoro e la responsabilità sociale.
Il premio “Chiave a Stella” non prevede l’erogazione di contributi in denaro, bensì:

  • la consegna dell’opera scultorea “Chiave a Stella” - edizione 2013
  • la visibilità sul quotidiano “La Repubblica”
  • la possibilità di utilizzare il logo del premio sulla propria carta intestata

La partecipazione è gratuita previa registrazione al format “Storie d’Impresa”
La scadenza è fissata al 28 giugno 2013.

lunedì 3 giugno 2013

Commissione Europea – EACEA – Gioventù in azione – Azione 4.3 Supporto alla mobilità degli operatori giovanili



Commissione Europea – EACEA – Gioventù in azione – Azione 4.3 Supporto alla mobilità degli operatori giovanili
SOGGETTI AMMISSIBILI
I candidati ammissibili per la presentazione di un progetto a valere sul presente bando devono essere organizzazioni non profit. I beneficiari del progetto possono essere operatori giovanili appartenenti ad una delle seguenti categorie:
  • impiegati retribuiti
  • volontari con esperienza
In alcun caso possono essere beneficiari dei progetti gli operatori giovanili che collaborano saltuariamente con i soggetti che presentano le proposte progettuali.
OBIETTIVI DEL BANDO
Obiettivo del presente bando è supportare la mobilità e gli scambi di operatori giovanili per promuovere l’acquisizione di nuove abilità e competenze che arricchiscano la loro professionalità. Attraverso esperienze di apprendimento transnazionale a lungo termine, il bando mira a rafforzare anche le capacità delle strutture coinvolte nei progetti.
ATTIVITA’ FINANZIABILI
I progetti dovranno dunque prevedere lo scambio di operatori giovanili tra due realtà non profit. I beneficiari dei progetti dovranno essere coinvolti in attività inerenti i campi della gioventù e dell’istruzione non formale, che non prevedano un profitto.
I progetti potranno avere una durata massima di 12 mesi. Le esperienze transnazionali degli operatori giovanili dovranno avere una durata di almeno 2 mesi, per un massimo di 6 mesi.
ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
Lo stanziamento complessivo ammonta a 755.000 €. I progetti saranno finanziati secondo le regole specificate sul sito dell’EACEA, per un massimo di 25.000 €
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
I progetti dovranno essere presentati sia in formato elettronico tramite la modulistica e la procedura disponibili sul sito dell’EACEA che in cartaceo.
SCADENZA
10 settembre 2013