giovedì 28 febbraio 2013

Fondazione Unipolis: Culturability per la creazione di cooperative




“Culturability – la responsabilità della cultura per una società sostenibile” è il programma di intervento istituito da Unipolis, la fondazione appartenente al Gruppo Unipol. Attraverso il programma la fondazione intende sostenere la promozione della cultura nel suo compito di integrazione e sviluppo sociale e civile.
Attualmente il programma è attivo con un bando denominato “Culturability, fare insieme in cooperativa” la cui finalità è il finanziamento e l’accompagnamento di start-up costituite in forma di cooperativa che abbiano come ambito di attività progetti culturali e creativi (a titolo non esaustivo: arti visive, patrimonio storico-artistico-architettonico, ecc…).
Il bando è aperto alla partecipazione di giovani dai 18 ai 35 anni costituiti in gruppi da minimo 3 persone, i cui componenti mantengano i requisiti previsti dal bando fino al 31 dicembre 2013, data che sancisce la conclusione del percorso in esso previsto. Possono partecipare anche spin-off di università, associazioni e enti non profit nonché cooperative (sociali e non). Queste ultime devono però essere inattive e costituite da non più di 12 mesi. Oltre al premio in denaro (si sottolinea che lo stanziamento complessivo è pari a 200.000 € per il finanziamento di un massimo di 10 progetti) i ragazzi saranno seguiti nel loro percorso di sviluppo da una rete di soggetti che li accompagneranno fino alla realizzazione completa del loro progetto.
Le idee imprenditoriali presentate dovranno avere una significativa ricaduta sociale in termini di occupazione, coesione, e facilitazione dell’accesso alla cultura, devono inoltre rispettare i seguenti requisiti:
incrementare le capacità di relazione dei soggetti tramite la costituzione di reti territoriali e/o on-line
ricercare forme innovative di lavoro (progettazione, produzione, distribuzione e fruizione della cultura)
garantire un’adeguata sostenibilità economica nel tempo. Scadenza per la presentazione dei progetti: 30 aprile 2013.
Per consultare il testo integrale del bando e conoscere la modalità di presentazione del progetto è disponibile il sito del programma Culturability

venerdì 22 febbraio 2013

Regione Lombardia - Sostegno alle reti di impresa


Regione Lombardia – POR 2007/2013 – “Obiettivo competitività regionale e occupazione” - ASSE 1 Innovazione ed economia della conoscenza – LINEA DI INTERVENTO 1.1.2.1. Sostegno alla crescita della capacità competitiva delle imprese lombarde – Azione F Sostegno alle reti di Impresa
SOGGETTI AMMISSIBILI
Possono partecipare al presente bando le aggregazioni di impresa formate da almeno tre imprese (MPMI) che abbiano sottoscritto un “contratto di rete” entro i 120 giorni precedenti alla pubblicazione del bando sul Burl (22 febbraio 2012). Al momento della presentazione della domanda il contratto di rete deve già essere stato stipulato anche se non necessariamente già iscritto nel registro delle imprese di ogni partecipante.
Per poter partecipare al bando la maggioranza assoluta delle imprese che costituiscono la rete devono soddisfare, tra gli altri, i seguenti requisiti:
  • avere sede operativa attiva in Lombardia
  • non svolgere attività nel settore dell’agricoltura, silvicoltura e pesca (sezione A – codice ATECO 2007)
Possono partecipare al bando anche le aggregazioni che comprendono imprese che non soddisfano tutti i requisiti di ammissibilità, purché queste ultime non risultino beneficiarie del contributo.
Si specifica che le Cooperative sociali sono considerate a tutti gli effetti imprese e, se in possesso dei requisiti previsti, possono dunque partecipare al presente bando.
OBIETTIVI DEL BANDO
Promuovere il consolidamento e la creazione in forma stabile di aggregazioni di imprese, tramite la realizzazione di progetti volti all’innovazione di prodotto, servizio, processo e organizzazione.
ATTIVITA’ FINANZIABILI
Il progetto presentato deve prevedere le seguenti tipologie di attività:
  • sviluppo e miglioramento di funzioni condivise dall’aggregazione finalizzate all’aumento dell’efficienza e della produttività e/o all’ampliamento delle capacità produttiva e al miglioramento della performance delle singole imprese
  • sviluppo di sistemi integrati di gestione dei processi organizzativi e gestionali interni
  • realizzazione di attività di servizio comuni per ideare nuovi prodotti o servizi o per mettere a punto nuovi processi produttivi, logistici o distributivi o per permettere il miglioramento dei prodotti o dei servizi esistenti
  • sviluppo di nuovi business centrati su nuovi prodotti o servizi innovativi rispetto al mercato di riferimento e/o basati sull’utilizzo di nuove tecnologie.
ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
Lo stanziamento complessivo ammonta a 6.000.000 €. Il contributo massimo concedibile per ogni singolo progetto è pari al 40% del totale dei costi ritenuti ammissibili e in ogni caso non potrà essere superiore a 200.000 € (si sottolinea che è concesso in regime di De Minimis). Saranno esclusi i progetti con una spesa totale ritenuta ammissibile inferiore a 75.000 € e una spesa ritenuta ammissibile per singolo partecipante inferiore a 20.000 €.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda dovrà essere presentata esclusivamente su internet tramite il sito Finanziamenti on-line
SCADENZA
E’ possibile presentare le proposte progettuali a partire dal 21 marzo 2013 fino al 15 maggio 2013. Scadenza prorogata al 13 luglio 2013

lunedì 18 febbraio 2013

Programma cultura - Bando 2013



Programma Cultura – Bando 2013
Progetti di cooperazione con Paesi terzi (AUS o CA)
Commissione Europea - Agenzia Esecutiva per l'Istruzione, gli Audiovisivi e la Cultura
SOGGETTI AMMISSIBILI
Operatori culturali di qualsiasi settore culturale, purché non audiovisivo.
I settori sono: patrimonio culturale,  arti visive, arti dello spettacolo, letteratura, libri e letture,  architettura,  design, arti applicate, cultura interdisciplinare
Le organizzazioni promotrici possono essere enti pubblici o privati con sede in un Paese partecipante al Programma Cultura (27 U.E., Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Turchia, Croazia, Ex-Repubblica jugoslava di Macedonia, Serbia, Montenegro, Bosnia-Herzegovina)
Per il 2013 i Paesi Terzi  selezionati per le collaborazioni sono  Australia e Canada
OBIETTIVI DEL BANDO
Progetti di cooperazione con i paesi terzi (settore 1.3.5):
Promuovere progetti di scambi con Australia e Canada.
Devono essere coinvolti almeno 3 organizzazioni che appartengono ai Paesi partecipanti al Programma ed 1 all’Australia o al Canada.
ATTIVITA’ FINANZIABILI
Le attività finanziabili sono quelle strettamente attinenti il raggiungimento degli obiettivi che l’organizzazione si propone per formare ed animare una rete culturale.
I progetti devono:
dimostrare valore aggiunto europeo;
  • essere pertinenti agli obiettivi specifici del Programma;
  • eccellere nella proposta delle attività ;
  • avere un parternariato di elevata qualità;
  • avere attività con concreti risultati attinenti il Programma;
  • avere un impatto a lungo termine;
  • avere un piano di comunicazione efficace.
La durata massima delle attività è di 24 mesi
ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
50% delle spese ammissibili, rappresentato da un minimo di 50.000 € ad un massimo di 200.000 €
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Tramite e-form scaricabile alla pagina http://eacea.ec.europa.eu/eforms/index_en.php#1    +  invio cartaceo
SCADENZA
8 maggio 2013  

BPM dona i suoi pc



Banca Popolare di Milano a seguito del rinnovo del proprio parco informatico donerà circa 2.000 computer non più idonei all'attività bancaria, ma ancora funzionanti per altri utilizzi, a enti non profit e religiosi che ne faranno richiesta.
Gli enti interessati dovranno inviare la richiesta entro il 04/03/2013 ore 11.00.
Per maggiori informazioni e per procedere con la richiesta vi invitiamo a visitare il sito delle Banca Popolare di Milano