martedì 29 gennaio 2013

Regione Lombardia – Dote lavoro inserimento e reinserimento lavorativo di persone svantaggiate



Possono beneficiare del contributo della Dote lavoro le imprese private operanti in Lombarda in qualsiasi settore, che decidano di assumere una persona appartenente alle seguenti categorie:

  • Donne e/o uomini residenti o domiciliati in Lombardia, in stato di disoccupazione da oltre 12 mesi, iscritti all’elenco anagrafico del Centro per l’Impiego
  • Donne e/o uomini over 50, residenti o domiciliati in Lombardia, in stato di disoccupazione da oltre 6 mesi, iscritti all’elenco anagrafico del Centro per l’Impiego
  • Donne e/o uomini over 45, residenti o domiciliati in Lombardia, in stato di disoccupazione da oltre 6 mesi in possesso di un titolo di studio inferiore al diploma di istruzione di secondo ciclo o alla qualifica professionale, iscritti all’elenco anagrafico del Centro per l’Impiego


La dote lavoro viene erogata secondo le seguenti modalità:

  • Incentivo economico per imprese che assumono una persona svantaggiata con contratto full time o part time di durata non inferiore a 12 mesi. Il valore base dell’incentivo economico è di 8.000 €, tale importo potrà essere maggiorato in base alle categorie di alle quali appartengono i beneficiari assunti e in base alla tipologia di contratto sottoscritto (per i contratti a tempo indeterminato è prevista una maggiorazione di 2.000 €)  
  • Voucher per servizi di Formazione per finanziare percorsi di qualificazione e riqualificazione del lavoratore assunto. In questo caso è previsto un contributo massimo di 2000


Ad ogni singolo datore di lavoro non possono essere concessi contributi di importo maggiore di 500.000 €.
E’ possibile presentare le domande fino al 30 settembre 2013. Testo integrale del bando disponibile sul sito di Regione Lombardia

lunedì 28 gennaio 2013

Fondazione Provinciale della Comunità Comasca - ONLUS - Fondo De Orchi per l'infanzia e la giovantù



Il presente bando è finalizzato alla realizzazione di iniziative rivolte al sollievo del disagio infantile e giovanile con le seguenti finalità:

1 - Promuovere e sostenere iniziative rivolte a giovani della provincia di Como che versano in condizioni di disagio.

2 - Incrementare il Fondo De Orchi per l’infanzia e la gioventù, le cui disponibilità sono devolute ad iniziative volte a far fronte ai problemi dell’infanzia e del disagio giovanile.

3 - Permettere ad un gruppo di studenti del comasco di:

  • diventare più consapevoli riguardo ai bisogni locali
  • essere responsabili delle proprie decisioni
  • aiutare chi é svantaggiato
  • imparare ad avere la responsabilità del denaro
  • conoscere come si finanziano i progetti
  • acquisire la capacità di parlare in un gruppo allargato
  • sviluppare la capacità di comprensione degli altri.

Possono partecipare al bando esclusivamente le organizzazioni non profit operanti nella provincia di Como. Lo stanziamento complessivo previsto dal bando ammonta a 130.000 €. L’importo totale dei singoli progetti presentati non potrà essere inferiore a 6.000 € e superiore a 30.000 € nel caso di progetti presentati da una singola organizzazione, per i progetti presentati in partenariato è invece previsto un massimale di 40.000 €. Per ottenere il contributo della Fondazione (che non potrà superare il 50% dei costi totali del progetto) gli enti selezionati dovranno suscitare donazioni a favore del proprio progetto per il 20% del contributo stanziato.
Scadenza del bando: 25 febbraio 2013 Per ulteriori informazioni è disponibile il testo integrale del bando sul sito della Fondazione Provinciale della Comunità Comasca - ONLUS
 

Fondazione Cariplo - Bandi 2013



Sono stati appena pubblicati i nuovi bandi di Fondazione Cariplo suddivisi in base alle seguenti aree tematiche:

Ambiente:
Realizzare la connessione ecologica - scadenza 17 giugno 2013
Promuovere il rafforzamento delle organizzazioni non profit attive in campo ambientale - scadenza 28 giugno 2013
Costruire comunità sostenibili - scadenza 24 aprile 2013
Scuola 21 - scadenza 5 aprile 2013
Promuovere gli investimenti locali in efficienza energetica ed energie rinnovabili - senza scadenza

Arte e cultura:
Favorire la coesione sociale mediante le biblioteche di pubblica lettura - 28 giugno 2013
Rafforzare il legame delle sale culturali polivalenti con il territorio -  31 maggio 2013
Avvicinare nuovo pubblico alla cultura - scadenza 29 marzo 2013 e 27 settembre 2013
Valorizzare le attività culturali come fattore di sviluppo delle aree urbane - scadenza prima fase 15 maggio 2013
Perseguire nuove forme di sostenibilità per la cultura - senza scadenza

Ricerca scientifica:
I bandi dell'area ricerca scientifica verranno pubblicati sul sito di Fondazione Cariplo il 30 gennaio 2013.

Servizi alla persona:
Potenziare le risposte ai bisogni degli anziani e delle loro famiglie - scadenza 29 marzo 2013
Diffondere e potenziare l'abitare sociale temporaneo - senza scadenza
Favorire lo sviluppo dell'impresa sociale per inserire al lavoro persone in condizione di svantaggio - senza scadenza
Promuovere e sostenere reti per l'affido familiare - senza scadenza



Gli enti interessati alla presentazione di una richiesta di contributo devono possedere i requisiti indicati dalla Fondazione e devono inoltrare la richiesta utilizzando unicamente la procedura on-line disponibile sul portale della Fondazione.
La modalità di presentazione varia a seconda della tipologia del bando. I bandi per i quali è indicata una scadenza specifica prevedono l’invio del progetto definitivo in una sola tranche. Per i bandi senza scadenza è invece necessario presentare un pre-progetto che viene valutato preliminarmente dai funzionari della fondazione responsabili del bando. Successivamente i rappresentanti dell’ente proponente vengono chiamati a colloquio negli uffici della Fondazione per esaminare con i funzionari la congruità del progetto che si intende realizzare con gli obiettivi del bando. L’esito del colloquio determina la possibilità o meno per l’ente proponente di presentare il progetto definitivo alla Fondazione in modo da concorrere per l’ottenimento del contributo richiesto.




venerdì 25 gennaio 2013

Regione Lombardia – Impianti sportivi



Regione Lombardia ha pubblicato un bando dal titolo “Impianti sportivi di uso pubblico – Contributi in conto interessi sui mutui agevolati dell’istituto per il credito sportivo – Iniziativa 2013”. L’iniziativa consiste nella concessione, a fronte dell’esistenza di una convenzione stipulata con l’Istituto per il Credito Sportivo per l’ottenimento di un mutuo agevolato, di un contributo in conto interessi con ammortamento fino a 20 anni. Regione Lombardia contribuisce esclusivamente su interventi di impiantistica sportiva che riguardano i centri sportivi esistenti.
Possono partecipare al bando:

  • Soggetti Pubblici, proprietari e/o gestori di impianti sportivi di uso pubblico;
  • Soggetti non Pubblici gestori di impianti sportivi di proprietà pubblica di uso pubblico;
  • Enti Morali senza fine di lucro che perseguano finalità ricreative e sportive (Parrocchie ed Enti Ecclesiastici, Enti Religiosi vari, ecc.);
  • Centri di aggregazione giovanile.

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente tramite invio telematico al quale dovrà seguire l’invio della documentazione cartacea. E’ possibile presentare le proposte a partire dalle ore 10 del 21 febbraio 2013 fino alle ore 16 del 30 aprile 2013. Si fa presente che questo bando è “a sportello” le domande verranno quindi esaminate in base all’ordine cronologico di ricevimento. Per ulteriori informazioni è disponibile il testo integrale del bando sul sito di Regione Lombardia.